Regole del bingo

Il gioco del bingo, quale evoluzione della classica e tradizionale tombola, è sicuramente ben noto ai più; tuttavia, nella sua versione online presenta inevitabilmente (e ovviamente) delle varianti.
Le estrazioni si basano sui 90 numeri della tombola tradizionale ma le differenze sostanziali consistono nell’eliminazione dell’ambo, terna e quaterna in favore dei soli premi relativi alla cinquina e al bingo, e nell’introduzione di jackpot, a progressivo di estrazione fisso e a progressivo di estrazione incrementale. Tali jackpot, che interessano solo determinate partite, costituiscono una vantaggiosa opportunità di incrementare notevolmente le proprie vincite.

Come è ben noto, non sono richieste particolari capacità o competenze per giocare a bingo: tutti possono prendere parte ad un gioco che si basa esclusivamente sulla fortuna. Giocare è molto semplice e la versione online ha ulteriormente agevolato il gioco: non c’è bisogno che il giocatore sia presente e presti attenzione alla selezione dei numeri in quanto il sistema provvede automaticamente a marcare i numeri chiamati che sono presenti nelle cartelle.

Le regole sono davvero estremamente semplici ed intuitive: più facile a farsi che a dirsi.
Una volta effettuato l’accesso in una sala bingo (ciò implica l’apertura di un conto di gioco presso un operatore), si dovranno acquistare una o più cartelle bingo, il cui prezzo viene indicato in fase di acquisto. Ogni cartella contiene 15 numeri, dislocati su tre linee. Terminato il tempo di acquisto, specifico per ogni sala, inizia la fase dell’estrazione dei numeri. Ci si aggiudica la cinquina quando si possiedono 5 numeri estratti sulla stessa linea di una cartella; ci si aggiudica il Bingo quando si possiedono, in una cartella, tutti i numeri estratti (15 numeri).
A quanto ammonterà il valore del premio? Dipende da molti fattori: dal numero delle cartelle vendute, dal costo di ogni singola cartella e da una percentuale fissa del montepremi destinata a quel premio, una quota di ripartizione che ogni operatore riporta sul proprio sito.

Quando ci sono in palio i jackpot non solo viene richiesto di fare bingo ma bisognerà completare una cartella entro una determinata estrazione. Ovviamente minore è il numero di estrazioni richiesto, maggiore la difficoltà e quindi maggiore il premio. Ogni sala riporta con esattezza il numero di estrazioni richieste, la percentuale del fondo della sala destinata al montepremi, l’importo del jackpot per la singola partita di riferimento.
Come già accennato, esistono due tipi di jackpot:
- premi speciali a progressivo di estrazione fisso: ogni sala prevede un certo numero di premi speciali a progressivo si estrazione fisso, il cui importo varia in base alle giocate effettuate, pertanto non è fisso ma aumenta continuamente. Fisso, invece, è il numero di estrazioni entro il quale dover fare bingo per potersi aggiudicare il jackpot. L’importo del premio corrisponde ad una aliquota del fondo destinato ai premi speciali, che ogni operatore riporta in dettaglio sul proprio sito.
- premi speciali a progressivo di estrazione incrementale: l’importo dei premi speciali a progressivo di estrazione incrementale è fisso, mentre varia il numero di estrazioni entro il quale aggiudicarselo qualora nessuno, nel corso della partita, fosse riuscito a fare bingo entro la chiamata richiesta. Ciò significa che, se nessuno riesce a conseguire il premio, nella partita successiva il numero di estrazioni richieste entro il quale fare bingo aumenterà di una unità, e così via finché non verrà aggiudicato. Anche in questo caso l’importo del premio corrisponde ad una percentuale del fondo della sala destinato ai premi speciali, specificata chiaramente da ogni operatore.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>